Al via la nuova edizione del Master La Borgogna

Ottobre 26, 2021

News

Nella splendida cornice del Four Seasons Hotel di Firenze è partita con grande successo l’edizione fiorentina del Master La Borgogna.

Dopo il sold out delle edizioni romane e una lunga attesa dovuta alle restrizioni anti-Covid, lunedì 25 ottobre è stata inaugurata con grande emozione la nuova edizione del Master La Borgogna, rimodulato nell’edizione fiorentina mantenendo l’obiettivo di fornire una conoscenza approfondita delle caratteristiche enografiche del territorio tra i più celebrati e mitizzati al mondo, capace di manifestare in ogni suo aspetto un’irresistibile congiunzione di energia e bellezza. Un mosaico lungo 220 chilometri, quelli che separano il distretto dello Chablisien dal limite sud del Mâconnais.

Per comunicare il fascino e l’unicità di questa regione, i partecipanti al Master La Borgogna vengono accompagnati da Armando Castagno – uno dei massimi esperti del territorio – in un lungo viaggio ideale alla scoperta della regione di produzione dei vini tra le più importanti al mondo che dura 10 serate scandite e accompagnate dall’assaggio di sette grandi vini ogni sera (70 vini per 70 etichette durante tutto il Master).

Ciascuna lezione prevede una parte introduttiva che riguarda un tema generale (la legislazione e la nomenclatura, l’ampelografia, l’enologia, la viticoltura, la geologia, persino la toponomastica, la bibliografia disponibile, l’accostamento al cibo), si entra poi nel vivo della parte enografica con lo studio dei luoghi, toccando ogni punto che si ritiene abbia un peso nella comprensione della Borgogna del vino e, infine, l’assaggio, prendendo il tempo necessario per “ascoltare” il racconto di ogni vino. Tutti (e solo) grandi vini, espressioni complesse, di carattere, vini capaci di imprimersi nella memoria per una fisionomia che coinvolge, che interessa.

Il programma delle serate del Master La Borgogna a Firenze:

  • Chablis e dintorni: i bianchi della Borgogna settentrionale
  • La porta della Côte d’Or: Marsannay, Fixin
  • Gevrey-Chambertin, l’apoteosi del terroir
  • Il cuore della Côte de Nuits: Morey, Chambolle e Vougeot
  • La Côte de Nuits meridionale: Vosne-Romanée, Nuits-Saint-Georges, Côte de Nuits-Villages
  • Dalla collina di Corton alle porte della città di Beaune
  • Luoghi da scoprire della Côte de Beaune: Monthelie, Auxey-Duresses, Saint-Aubin, Saint-Romain, Santenay, Marange
  • I grandi classici della Côte de Beaune: Beaune, Volnay, Pommard e Meursault
  • Il paradiso del bianco: Puligny-Montrachet e Chassagne-Montrachet
  • La Borgogna meridionale come nuova frontiera: la Cote Chalonnaise e il Mâconnais

Il Master è a numero chiuso. Una nuova edizione del Master sarà prevista nel 2022.

Preiscrizioni aperte!

Condividi

Leggi anche

Interviste

Bordeaux: alla scoperta del territorio e dei suoi vini

Abbiamo fatto qualche domanda a Fabio Rizzari, giornalista e grande esperto della regione, per raccontarci l’evoluzione di questo territorio e dei suoi vini che negli ultimi quindici anni ha stupito anche gli osservatori più scettici per la sua capacità di ritrovare un approccio agronomico più rispettoso dell’ambiente, insieme a pratiche enologiche molto più naturali e non forzate.

News

Viaggio nell’arte contemporanea: la nuova masterclass in collaborazione con Treccani Arte

L’arte contemporanea, audace e diversificata, non solo riflette il cuore pulsante della nostra epoca, sfida le convenzioni, rompe le barriere e offre un’esperienza visiva e intellettuale ma è anche un …

Interviste

Come le istituzioni culturali possono usare i podcast

Podcast e Cultura: come le istituzioni culturali possono usare questo strumento di narrazione? Quello dei podcast è un settore in crescita in tutto il mondo, e anche in Italia questa …

Eventi

Sei eventi culturali da scoprire

Abbiamo scelto sei bellissimi festival ed eventi culturali tutti da scoprire: dalla letteratura alla musica, dall’arte alla lingua italiana, ce ne è per tutti i gusti e per tutto l’anno. …